Mangiare in un arco temporale definito e limitato riduce il grasso e rinforza il sistema immunitario nei ciclisti

Importa a che ora mangi? Un nuovo studio, condotto sui ciclisti, dice di sì. Lo studio ha valutato un gruppo di ciclisti che ha mangiato solo tra la tarda mattinata e la prima serata, ed ha evidenziato una perdita del peso e della massa grassa maggiore rispetto ad atleti che…

continua…

Diminuzione della performance atletica e stanchezza: quali sono le cause reali?

La diminuzione della performance è uno degli aspetti maggiormente studiati in ambito scientifico al fine di mantenere una prestazione costante ed elevata negli atleti. Difatti, possiamo affermare che tutti gli sportivi sperimentano la stanchezza temporanea, sia durante una competizione che gli allenamenti. Ma al giorno d’oggi, purtroppo, pochi nutrizionisti, tecnici…

continua…

Come scegliere un integratore per la pratica sportiva

“Dottore, che ne pensa di questi prodotti (con foto e piccola spiegazione allegata)? Un amico mi ha detto di provarli, dice che sono una bomba!” E qui si apre un mondo… Sono fermamente convinto che una sana alimentazione ed una corretta integrazione siano due perni fondamentali per il raggiungimento e il…

continua…

La miscela di probiotici e vitamina C riduce del 30% le assenze scolastiche dei bambini

Secondo uno studio scientifico pubblicato sull’European journal of clinical nutrition, dosi giornaliere di probiotici e vitamina C possono ridurre di oltre il 30% l’incidenza delle infezioni respiratorie e le giornate scolastiche perse dai bambini. Nello studio, 57 bambini di età compresa tra i tre e i cinque anni, hanno ricevuto…

continua…

Microrganismi e corsa: come un probiotico multi-ceppo migliora la composizione corporea nei corridori

Secondo una nuova ricerca polacca, pubblicata sulla rivista scientifica Nutrients, un probiotico multi-ceppo può aiutare a migliorare la massa corporea magra e la massa muscolare scheletrica nei corridori di resistenza se assunto quotidianamente per tre mesi. La corsa caratterizzata da una durata di oltre 30 minuti sta diventando sempre più…

continua…

Omega-3 EPA e DHA: una differente azione, ma ugualmente efficace, per combattere l’infiammazione

Secondo un nuovo studio, gli acidi grassi omega-3 a catena lunga, eicosapentaenoico (EPA) e docosaesaenoico (DHA), funzionano ma agiscono in modo diverso quando si affronta l’infiammazione cronica. Il team di ricerca che ha condotto questo studio ha scoperto non solo che il DHA ha un effetto antinfiammatorio più forte dell’EPA,…

continua…

Il potenziale inutilizzato della creatina al di là della nutrizione sportiva

La creatina è un noto ingrediente presente negli integratori sportivi che sta iniziando ad insinuarsi anche al di fuori delle principali applicazioni della nutrizione sportiva. Questo è ciò che hanno osservato i ricercatori del Nebraska in studi preliminari per esplorare il potenziale della creatina oltre il sistema muscolo-scheletrico. I ricercatori, in…

continua…