Vitamina C: possibile ruolo nella prevenzione del raffreddore e nella gestione della COVID-19

Ultimamente, si sente spesso parlare di vitamina C e della sua importanza nel prevenire il raffreddore. Ma quanto di tutto ciò è vero? La vitamina C, nota anche come acido ascorbico, è una sostanza necessaria per la normale crescita e la salute delle nostre cellule e dei nostri tessuti. Si…

continua…

Come scegliere un integratore per la pratica sportiva

“Dottore, che ne pensa di questi prodotti (con foto e piccola spiegazione allegata)? Un amico mi ha detto di provarli, dice che sono una bomba!” E qui si apre un mondo… Sono fermamente convinto che una sana alimentazione ed una corretta integrazione siano due perni fondamentali per il raggiungimento e il…

continua…

La miscela di probiotici e vitamina C riduce del 30% le assenze scolastiche dei bambini

Secondo uno studio scientifico pubblicato sull’European journal of clinical nutrition, dosi giornaliere di probiotici e vitamina C possono ridurre di oltre il 30% l’incidenza delle infezioni respiratorie e le giornate scolastiche perse dai bambini. Nello studio, 57 bambini di età compresa tra i tre e i cinque anni, hanno ricevuto…

continua…

Un programma di integrazione mirato, può essere utile per contrastare la COVID-19?

Un recente studio scientifico redatto dal team di Reven Pharmaceuticals e Ares Pharmaceuticals, ritiene che l’uso di integratori di vitamine, minerali e acidi grassi sia assolutamente raccomandabile nella battaglia contro il coronavirus SARS-CoV-2, in particolare nei pazienti obesi. Il team di ricercatori afferma che l’assunzione di questi nutrienti può ridurre…

continua…

La carenza di vitamina D è correlata a un tasso di positività superiore del 54% alla COVID-19 rispetto a persone con livelli adeguati

Le associazioni tra lo stato della vitamina D e il rischio della COVID-19 continuano a rafforzarsi, con nuovi dati del Quest Diagnostics e della Boston University che indicano che le persone con carenza di vitamina D possono avere un tasso di positività significativamente più alto al SARS-CoV-2, il coronavirus che…

continua…

Proteine ​​del siero del latte e prestazione atletica: quali evidenze scientifiche ci sono?

Uno studio recente,  pubblicato sul Journal of the International Society of Sports Nutrition, ha dimostrato come l’assunzione di proteine del siero del latte abbia fornito maggiori adattamenti mitocondriali in risposta all’esercizio in un gruppo di corridori, rispetto all’utilizzo di una bevanda a base di carboidrati, usata come controllo. I  mitocondri sono…

continua…

Come mantenere in salute le articolazioni!

Le articolazioni di chi pratica sport in maniera intensa sono continuamente sottoposte a stress: ogni gesto sportivo di per sé comporta un uso più intenso dell’organismo e di conseguenza questo si riflette anche sulle articolazioni. Talvolta, inoltre, la mancanza di un opportuno riscaldamento, allenamenti troppo lunghi e pesanti, esercizi fatti…

continua…