Avocado: Must have o Avoid have?

L’avocado è un frutto americano la cui produzione è stata avviata all’inizio del Novecento dagli Statunitensi. Cresce su una pianta appartenente alla famiglia delle Lauraceae ed è un frutto climaterico, continua a maturare anche una volta raccolto. In USA ci sono più di 20 varietà di avocado, tra cui l’HASS è quello con il sapore migliore. In cucina va di moda, ormai si trova in tante preparazioni, salse che accompagnano la pasta o il pane, nelle insalate, nei menù giapponesi.

L’avocado è  un frutto ricco di vitamine come la vitamina A, C, K1, E, B6, sali minerali come sodio, potassio e magnesio, luteina, fitosteroli, folato, acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi. 100g apportano 231Kcal.  Studi recenti dimostrano che il consumo di avocado aiuta a sostenere la salute cardiovascolare. Il suo consumo è stato associato a una migliore qualità generale della dieta e alla riduzione della sindrome metabolica.

La polpa di avocado ha effetti benefici sulla salute cardiovascolare. Il suo consumo quotidiano, in una dieta con un moderato apporto di lipidi e colesterolo, ha dimostrato una riduzione del colesterolo LDL e non di quello HDL.  Esperimenti sui ratti hanno dimostrato che un impasto di avocado  a ridotto contenuto calorico attenua gli effetti di una dieta ipercolesterolemica ad alto contenuti di fruttosio, probabilmente per la presenza di polifenoli, carotenoidi, clorofilla e fibre alimentari, in grado di ridurre lo stress ossidativo.

Il seme rappresenta una parte sottoutilizzata del frutto, ma ricerche attuali dimostrano che il seme può migliorare l’ipercolesterolemia e può essere utile nel trattamento dell’ipertensione, nelle condizioni infiammatorie e nel diabete. E’ stato anche scoperto che il seme ha proprietà insetticide, fungicide e antimicrobiche. La buccia e il seme sono ricchi di composti fenolici, catechine, procianidine con effetto antiossidante.

L’olio di avocado contiene acidi grassi monoinsaturi (MUFA), acidi grassi polinsaturi (PUFA), acidi grassi saturi, fibre, sali minerali, luteina, fitosteroli, colina e vitamine. Studi sui ratti dimostrano che l’olio di avocado riduce i livelli di trigliceridi, colesterolo LDL e VLDL, senza influenzare i livelli di HDL.  Quindi l’olio di avocado ha un effetto positivo sulla salute, come l’olio di oliva, perché causa cambiamenti positivi sugli indicatori biochimici correlati allo sviluppo della sindrome metabolica e sui marcatori della funzione epatica e riduce gli eventi infiammatori.

Bibliografia

  • Dabas D. et all, Avocado (Persea americana) seed as a source of bioactive phytochemicals, 2013
  • Dreher M.L. et all, Hass avocado composition andpotential health effects, 2013
  • Dreher M. et all, Avocado consumption is associated with better diet quality and nutrient intake , and lower metabolic syndrome risk in US adults: results from National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2001-2008, 2013
  • Wang L. et all, Effect of a moderate fat diet with and without avocados on lipoprotein particle number, size and subclasses in overweight and obese adults: a randomized, controlled trial, 2015
  • Pahua Ramos M.E. et all, Reduced-calorie avocado paste attenuates metabolic factors associated with a hipercholesterolemic-high fructose diet in rats, 2014
  • Carvajal-Zarrabal O. et all, Avocado oil supplementation modifies cardiovascular risk profile markers in a rat model of sucrose-induced metabolic changes, 2014
  • Carvajal-Zarrabal O. et all, Effect of dietary intake of avocado oil and olive oil on biochemical markers of liver function in sucrose-fed rats, 2014
  • Rodriguez-Carpena J.G. et all, Avocado phenolics in vitro antioxidant and antimicrobial activities and inhibition of lipid and protein oxidation in porcine patties, 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *