VITAMINA D E PERFORMANCE SPORTIVA: ESISTE UN BENEFICIO?

La vitamina D è una delle sostanze i cui effetti benefici sull’organismo presentano la più alta documentazione ed attestazione scientifica. Eppure viviamo in un’epoca caratterizzata dalla più grande carenza globale di questo ormone, che colpisce in maniera pandemica bambini, adulti e anziani, di entrambi i sessi. Questa condizione è stata …

Perché non dovresti mai comprare dei pacchetti di prodotti da network marketing

Dottore che ne pensi di questi prodotti?? (con foto e piccola spiegazione allegata)… un amico mi ha detto di provarli dicono che sono una bomba!!!! Questa è una delle domande e delle affermazioni a cui sono sottoposto giornalmente. Ed è positivo, perché significa che ho modo di esprimere il mio …

Chetoni Esogeni: cosa sono e soprattutto servono davvero? Facciamo chiarezza

In queste settimane si fa un gran vociferare di questi chetoni esogeni, i quali vengono proposti per la cura di ogni male. Vediamo innanzitutto che cosa sono ed a che cosa servono questi composti. I chetoni sono molecole che possono essere utilizzate dal nostro organismo e vengono prodotte in caso …

Gestione nutrizionale dell’atleta vegano

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento di soggetti che, per varie ragioni, hanno scelto di effettuare un’alimentazione quotidiana di tipo vegana; tra questi soggetti non mancano sicuramente gli atleti di medio/alto livello di varie discipline sportive. Una dieta vegana mal costruita o mal gestita potrebbe portare a …

Dormire bene oggi per vivere al meglio domani!

Dormire. Sembra una cosa naturale, una fase di transizione che scandisce il passaggio tra “ieri” e “domani”. E se non fosse solo questo? Per definizione: “Il sonno è un processo fisiologico comune alla maggior parte delle specie animali, caratterizzato da un’attività motoria ridotta o assente e da uno stato di …

SARS-CoV-2: immunità di gregge, ha senso parlarne?

L’immunità di gregge o immunità di branco è una forma di vaccinazione indiretta che conferisce protezione a tutta la popolazione pur avendo influito direttamente solo su una buona parte di essa. Praticamente se il 60-95% della popolazione ha acquisito l’immunità nei confronti di un agente infettivo, questa non sarà in …