Fibromialgia e dieta: quale legame?

Cos’è la fibromialgia? La fibromialgia (FM) è una malattia cronica ad eziologia sconosciuta, il cui sintomo cardine è il dolore muscolo-scheletrico profondo e generalizzato. Il dolore è spesso accompagnato da altri sintomi caratteristici quali astenia, rigidità muscolare al mattino, diminuzione della soglia di sensibilità al dolore, modificazioni dell’umore, disturbi del …

Autunno, capelli indeboliti e integratori: facciamo chiarezza

L’autunno ormai è alle porte e ci aspetta con quei colori e profumi che tanto lo caratterizzano. Alcuni lo attendono con ansia, altri lo temono tremendamente. C’è una cosa, però, che mette d’accordo tutti: la paura di perdere i capelli. Soprattutto le donne conoscono bene l’argomento: in questo periodo dell’anno …

L’alimentazione della donna in allattamento

Come durante la gravidanza, le neo mamme devono prestare particolare attenzione all’alimentazione durante il periodo dell’allattamento. Infatti una dieta che soddisfi le aumentate esigenze nutrizionali di alcuni macro e micronutrienti,  garantisce alla madre un buono stato di salute e al bambino di crescere bene.  Una madre che allatta fornisce ogni …

Tiroide, alimentazione e salute, una correlazione univoca!

Gli ormoni secreti dalla tiroide: T3 e T4 (sotto controllo del TSH) stimolano il METABOLISMO in generale. Questi, una volta rilasciati in circolo, si legano a proteine recettrici nucleari degli ormoni tiroidei, determinando diversi effetti: sulla trascrizione di molti geni responsabili della sintesi proteica; sullo sviluppo fetale a livello sia …

Il tubero della patata: non solo fonte di amido

La pianta della patata (Solanum tuberosum L.) appartiene alla famiglia delle Solanaceae insieme alle piante di pomodoro, tabacco, melanzana e peperone. I tuberi, la parte commestibile della pianta, si sviluppano dal rigonfiamento della parte terminale, epigea, dei lunghi stoloni sotterranei. Il rigonfiamento si forma per il trasporto e l’accumulo dei …

Donne, attenzione alla fragilità ossea

L’infiammazione cronica è associata ed un elevato rischio di patologie tipiche dell’età adulta, tra cui l’osteoporosi e la fragilità ossea. Un’alimentazione ricca di frutta, verdura, pesce e cereali integrali è ciò che può modificare i livelli dei markers plasmatici, ossia di quelle molecole indice di infiammazione, come la proteina C-reattiva …