Diabete: sempre più necessario un approccio di genere

La letteratura internazionale da tempo segnala che la medicina di genere sia sempre più l’approccio corretto per la cura di molte patologia. Il genere femminile è un predittore indipendente di sottotrattamento con farmaci salvavita che curano fattori di rischio cardiovascolare, quali ACE-I, statine, terapie per l’ipertensione arteriosa e per le …

DIABETE DI TIPO 1: nessuna paura, basta conoscerlo!

Il diabete, nonostante sia una patologia molto diffusa nella popolazione poche persone hanno la reale consapevolezza della patologia stessa, di quale sia lo stile di vita da seguire e soprattutto quanto possa incidere nei bambini. A questo proposito il portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica a cura dell’Istituto Superiore di …

Intermittent Fasting: Arma utile contro il Diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è la tipologia di diabete più frequente, caratterizzata da un deficit di secrezione insulinico oppure da una impossibilità ormonale di agire in maniera soddisfacente (insulino-resistenza). Il diabete di tipo 2 è la più comune comorbidità in caso di pazienti affetti anche da obesità importante e …

Una proteina favorisce la perdita di grasso nei topi obesi

I ricercatori del reparto di oncologia del Centro Medico della Georgetown University, con grande sorpresa, studiando una proteina per conoscerne la sua presunta azione nel meccanismo patogenetico del cancro, hanno scoperto, al contrario, un suo, inaspettato, ruolo nel regolare il metabolismo. Lo studio, pubblicato su “Scientific Reports“, suggerisce che la …

Diete ipercaloriche rischiose per la salute delle future generazioni

Uno studio condotto sui topi, presso la Washington University School of Medicine di St. Louis, ha dimostrato che l’obesità di una donna, anche prima delle gravidanze, può causare anomalie genetiche trasmissibili per almeno tre generazioni, aumentando così, il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2, malattie cardiache e obesità. …

Le uova non sono legate ad un rischio cardiovascolare per i diabetici

Secondo un recente studio, svolto dall’Università di Sidney, è stato dimostrato che mangiando fino a 12 uova alla settimana per un intero anno, non si aumentavano i fattori di rischio cardiovascolari in pazienti pre-diabetici o con diabete di tipo 2. Nonostante i diversi dati, riguardanti i quantitativi di uova da …