Nichel ubiquitario

Il nichel è un metallo presenta quasi ovunque nel suolo, nell’acqua  ecc.. ne consegue la presenza nei tessuti vegetali e  animale. Nei primi  è quattro volte superiore rispetto a quello presente nei prodotti animale come carne e latte ! Ulteriore variabilità è legata alla stagione infatti è stato osservato che la concentrazione di nichel in primavera e autunno è più alta mentre in estate dimezza . Il nichel è una causa di dermatite allergica sia da che  per via alimentare ! Cercare di risolvere il problema con l’eliminazione completa del Nichel per  la ubiquitarietà del metallo non è possibile e si deve pertanto programmare un’alimentazione a basso contenuto di nichel, ma quanto basso? quale alimenti escludere? quale atteggiamento rispetto a pentole e utensili in acciaio inossidabile? risposte chiare non esistono, le diete presenti in letteratura sono molto variabili sia nell’estensione delle restrizioni che nel dettaglio della composizione in altre parole in alcuni casi l’esclusione viene limitata agli elementi ritenuti ad alto contenuto in altri casi essa è più estensiva e coinvolge anche gli alimenti a contenuto di nichel più ridotto ! Inoltre nell’ambito della stessa categoria di vita più o meno restrittiva gli stessi e live alimenti possono essere proibiti in alcuni schemi e non in altri i si nota però un consenso unanime  sulla esclusione di  cacao ,cioccolato e legumi soprattutto arachidi ,fagioli ,piselli ,nocciole, noci e anche per i cibi inscatolati  o che magari prevedono una cottura in padelle o pentole che rilasciano il nichel!Scegliere le confezioni di vetro raccomanderà un regime alimentare nichel free.

bibliografia DAL WEB

Siap società italiana Allergologia Pediatrica

sito Ansa Roma 1 febbraio 2018  durante il convegno di asso vetro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *