Dott. Edoardo Cherubini

Dopo essersi diplomato come “Perito industriale capotecnico” con specializzazione “Chimico” all’Istituto Tecnico Industriale per Chimici di Manciano (Grosseto), si laurea in Scienze biologiche nel Dipartimento di Neuroscienze (Sezione di Farmacologia) con una tesi sperimentale dal titolo “Effetto di imipramina in un modello operante di autosomministrazione di saccarosio in ratti esposti a stress”, sviluppata con l’Università degli Studi di Siena, sotto la supervisione del Prof. Paolo Di Simplicio e della Prof.ssa Maria Graziella De Montis; e successivamente in Biologia molecolare e cellulare con una tesi sperimentale dal titolo “Identificazione e caratterizzazione strutturale di metaboliti di Brassica oleracea var. acephala mediante spettrometria di massa avanzata” con la votazione finale di 110 e lode, sviluppata con l’Università degli Studi di Siena ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Area della Ricerca di Pisa), sotto la supervisione del Prof. Gianluca Giorgi e della Prof.ssa Lorenza Bellani. Nel 2015, anno in cui consegue la sua seconda laurea, è referente e partecipante del “19° Corso di spettrometria di massa 2015”, uno dei più importanti corsi di spettrometria di massa in Italia. Nel 2016 è vincitore di una borsa di studio per giovani ricercatori che gli permette di partecipare come autore al congresso “9th MS Pharmaday” (tenutosi presso gli edifici di Angelini – Acraf S.p.A. di Pomezia), conferitagli dalla Divisione di Spettrometria di Massa della Società Chimica Italiana; partecipa come autore al convegno “Massa 2016”, organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità e dalla Divisione di Spettrometria di Massa della Società Chimica Italiana; frequenta la scuola di formazione di spettrometria di massa “2nd MS Biopharma School” e prosegue la sua collaborazione con l’Università degli Studi di Siena ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Area della Ricerca di Pisa). Nello stesso anno entra nel gruppo di lavoro di VisMederi srl, dove svolge un dottorato di ricerca in Scienze della vita (presso l’Università degli Studi di Siena) e si occupa di test sierologici per studi clinici, per la valutazione dell’immunogenicità dei nuovi vaccini antinfluenzali, contro la febbre gialla e la caratterizzazione di ceppi di Neisseria meningitidis di sierogruppo B tramite il progetto MATS-ELISA (meningococcal antigen typing system-enzyme linked immunosorbent assay), relativo al primo vaccino al mondo sviluppato dal Prof. Rino Rappuoli e dal Prof. Craig Venter contro ceppi di Neisseria meningitidis di sierogruppo B, acquisendo anche profonde conoscenze teoriche e pratiche sul sistema di gestione della qualità. Nel 2017 partecipa a “Bright. La notte dei ricercatori in Toscana” con la tematica dal titolo “Perché è utile vaccinarsi?”, ed è coautore di un articolo di ricerca pubblicato su una rivista scientifica internazionale, con l’Università degli Studi di Siena ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Area della Ricerca di Pisa). Nel 2018 partecipa al “XXII International Mass Spectrometry Conference”, l’evento più importante a livello mondiale nel campo della spettrometria di massa. Nel 2019 inizia la sua battaglia contro le fake news, concentrandosi sulla promozione della prevenzione delle malattie infettive con la vaccinazione, attraverso la pubblicazione di articoli e immagini alla portata di tutti; è vincitore del concorso di divulgazione scientifica “Scienzintasca Contest” con l’articolo dal titolo “La genetica e l’espressione genica”; e partecipa come giudice alla settima edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica – Giancarlo Dosi, l’evento più importante in Italia nel campo della divulgazione scientifica. Nel 2020, all’età di 29 anni, gli viene conferita una targa di riconoscimento dal Comune di Manciano (Grosseto) per il suo contributo nel miglioramento della qualità della vita delle persone nella società. Nello stesso anno diventa Dottore di ricerca con una tesi dal titolo “Immunogenicity evaluation of a novel quadrivalent influenza vaccine through microneutralization and single radial haemolysis assays”, sullo studio dei meccanismi patogenetici e fisiopatologici alla base di malattie acute e croniche, sotto la supervisione del Prof. Emanuele Montomoli; e partecipa come giudice alla ottava edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica – Giancarlo Dosi. È responsabile scientifico di Scienzintasca, referente Scienzintasca per la regione Toscana e socio ordinario del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze (CICAP), un’organizzazione scientifica ed educativa nata nel 1989 per iniziativa di Piero Angela. Ama raccontare la scienza a chiunque, quella vera, che si basa sul metodo sperimentale di Galileo Galilei, come dimostrano le sue collaborazioni con la piattaforma di divulgazione scientifica “Scienzintasca”, le testate giornalistiche “Siena News”, “Il Tirreno” e “Il Giunco.net”, l’emittente radiofonica “Radio International” e televisiva “Tv9 Telemaremma”.

http://www.scienzintasca.it/author/edoardo-cherubini/ (articoli del Dott. Edoardo Cherubini).