Effetti della composizione del pasto su attenzione, sazietà, lipemia, glicemia e ossidazione e impatto dell’intensa e moderata attività fisica prima e dopo un pasto.

Rispetto all’assunzione di un pasto conforme allo schema dietetico occidentale, una dieta mediterranea fornisce livelli più alti di nutrienti tra cui acidi grassi essenziali, vitamine, minerali e antiossidanti, che sembrano supportare la funzione del cervello. Inoltre, il modello dietetico mediterraneo contiene meno carboidrati raffinati e acidi grassi saturi, che sono …

Conseguenze del consumo eccessivo di sale e suggerimenti per ridurlo.

Il sodio, uno dei minerali più abbondanti nell’organismo, regola i contenuti e i flussi di acqua nelle cellule e al di fuori di esse, interviene nella regolazione  dell’equilibrio acido-base, favorisce la contrazione muscolare scheletrica e miocardica e interviene nella trasmissione dell’impulso nervoso. I meccanismi di risparmio del sodio sono centrati …

Alimenti funzionali: gli effetti positivi per la salute in termini di prevenzione e gestione delle malattie croniche.

E’ evidente come l’interesse dei consumatori nei confronti del cibo come fonte di benessere e salute stia crescendo sempre più. Le malattie correlate all’alimentazione, come l’obesità, il diabete, il cancro e le patologie cardiovascolari sono in netto aumento e in vista di ciò, gli alimenti funzionali giocano un ruolo importante …

Il Calcio, un minerale importante e dalle molteplici fonti, non solo animali

Il calcio serve per la formazione e il mantenimento delle ossa e dei denti ed è essenziale per la funzionalità dei muscoli e del miocardio, per la trasmissione dell’impulso nervoso e per la coagulazione del sangue. Il livello di calcio nel sangue è regolato da tre ormoni: paratormone (PTH), calcitonina …

Prevenzione e correzione del deficit nutrizionale nel bambino con allergia ad alimenti: il ruolo del biologo nutrizionista.

La reazione allergica ad un alimento rappresenta una risposta anomala del sistema immunitario nei confronti delle proteine (definite “allergeni”) in esso contenute, estranee all’organismo ma innocue, erroneamente riconosciute come pericolose. In relazione al meccanismo immunologico implicato, le allergie alimentari (AA) sono classificate in IgE mediate (immediate), non IgE mediate/cellulo-mediate (ritardate) …